Società · Turismo

Il più bell’Albero di Natale d’Europa

Esattamente un anno fa, a Vilnius non si parlava d’altro: l’Albero di Natale (Kalėdų eglė) della Piazza della Cattedrale era stato selezionato come il più bello d’Europa, e tra i più affascinanti del mondo. 
(Non ho ancora capito chi avesse organizzato la competizione, né chi avesse votato. Ma non è così importante, a dire il vero.) 

Inaugurato in pompa magna alle 7 di sera del 1° dicembre, con un concerto sotto le stelle alla presenza di migliaia di persone; illuminato tutto d’un tratto, con migliaia di luci e flash (5 km di luminarie, 70.000 lampadine, 900 decorazioni natalizie); accolto con un lungo e sincerto oooh di meraviglia.
Ricordo la felicità, gli amici, il freddo, la calca e anche quella sorta di agitazione – inusuale per i lituani – dovuta all’accensione avvenuta 20 minuti di ritardo sulla tabella di marcia.  

Ogni anno cambia modello e colore.
Due anni fa la tonalità predominante era il verde; l’anno scorso il rosa.
Quest’anno, mi raccontano, è un tributo all’orologio: visto dall’altro ricorda le lancette e sono ben visibili le ore in cifre romane.  

Ai suoi piedi, tutto attorno, si sviluppa un mercatino di Natale con bancarelle di vario tipo.
Quelle con la fila più lunga vendono dolci e, com’è ovvio, bevande calde: cioccolata in tazza, vin brulé (karštas vynas) ed una specie di birra riscaldata e aromatizzata.

Fino al 7 gennaio, è uno dei luoghi di ritrovo più popolari nella Capitale, specie la sera; è fotografatissimo e visitato da tutto il Paese.
Ben imbacuccato, in quel periodo anch’io l’ho frequentato quasi ogni sera, mettendo a dura prova la salute del mio fegato.  
L’atmosfera, in effetti, è molto bella: si incontrano spesso amici e colleghi, ed è facile e piacevole – fenomeno altrettanto inusuale per i lituani – fare quattro chiacchiere con gli autoctoni. 

Tutta la piazza è una festa.
Ad esempio, ogni anno, dal 25 al 29 dicembre, le pareti esterne della vicina Cattedrale diventano lo schermo della proiezione in 3D di uno spettacolo di luci a contenuto natalizio. 
La storia cambia ogni stagione; dura 15 minuti; viene proiettata 4 volte al giorno; ed è, così mi raccontano, uno spettacolo davvero di qualità, al quale assistono in media circa 120.000 persone. 
Uno dei miei rammarichi è di non averlo visto di persona. 

(Nella foto in alto: la versione 2017-18 dell’Albero di Natale di Vilnius)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...