Società · Vita di ogni giorno

Grazie dei fior

Flowers-04.jpg

I lituani amano i fiori (gėlės).

Per le strade si vedono spesso uomini e donne con mazzetti di fiori in mano.
Sono persone di quattro tipi. C’è infatti chi:

  • Li ha comprati per l’ufficio, da mettere sulla scrivania
  • Li ha comprati dopo il lavoro e li porta a casa
  • Li ha ricevuti dall’innamorato all’inizio della serata, e li porta in giro, con una certa soddisfazione, finché torna a casa
  • E’ innamorato, li tiene in mano, in piedi, fermo, con lo sguardo un po’ ansioso, forse un po’ in imbarazzo, con la capigliatura perfetta, alla fermata del bus concordata, ‘Ma perché non è già qui? E’ in ritardo’, in attesa che arrivi lei

Il numero dei fiori è importante: se il mazzetto è d’amore, devono essere dispari; se è per un lutto, pari.
Come in Italia, del resto.

A Vilnius i negozi di fiori sono curati e belli quanto i saloni di bellezza, ma meno numerosi.
I prezzi sono più vantaggiosi che in Italia, nonostante i maggiori costi di importazione.

Ci sono poi i venditori per strada – soprattutto delle signore anziane che, sedute sui gradini delle vetrine, offrono ai passanti i propri mazzetti, ben confezionati.
Per strada. In ogni mese e con ogni temperatura – anche sotto la neve (in tal caso, coprono i fiori con dei teli, per proteggerli). Soprattutto il pomeriggio e nel weekend.
Vendono soprattutto fiori di stagione e di campo, forse del loro giardino, ma c’è anche dell’altro.
Queste vecchiette colpiscono molto i turisti occidentali, forse perché rievocano altri tempie e altre società. Sono una delle suggestioni della città.

In Lituania, la stagione della fioritura non è particolarmente lunga. Il clima non aiuta. L’anno scorso ha nevicato fino all’inizio di maggio. Ho ancora davanti agli occhi la vista delle pansée, in fiore, congelate nelle fioriere lungo la Gedimino prospektas.
Forse per questo motivo, ci sono molti giardini botanici (botanikos sodai) e arboreti. 9, per l’esattezza, di proprietà soprattutto dalle università e dalle municipalità.
Ho un paio di amici che lavorano in quello di Kaunas. E’ uno dei miei posti preferiti in quella città – un’oasi di bellezza e di pace non distante dal centro storico (consiglio comunque di raggiungerlo in macchina). Più di 60.000 sono i visitatori che accoglie ogni anno, anche grazie ad una lunga serie di iniziative collaterali – tra cui il festival dei profumi.

I lituani non abbelliscono con fiori i propri balconi esterni. Non ho mai visto un geranio.
Né decorano, a Natale, le porte delle case con ghirlande. Le Stelle di Natale, invece, sono molto frequenti.
L’8 marzo regalano fiori alle donne, ma non la mimosa.
(Aggiornamento del 4 aprile 2018: Per le celebrazioni religiose della Domenica delle Palme, i lituani non usano rami né di palma né di olivo, bensì di pino.)

La pianta-simbolo della Lituania è la ruta.
Secondo la tradizione, le giovani spose, all’altare, devono avere in testa una piccola coroncina di ruta. Rappresenta infatti la verginità. Durante la cerimonia, la coroncina viene bruciata per rappresentare la fine delle spensieratezze della fanciullezza e l’entrata nell’età adulta.

La Lituania ha anche un profumo nazionale. Dal 2011.
C’è chi pensa che sia soprattutto un’operazione di marketing territoriale, visto che i suoi ingredienti non sono tutti particolarmente locali: bergamotto, fiori selvatici, lampone, zenzero e uva, con note di ambra, legno di cedro e di sandalo, patchouli, muschio d’albero e fumo di legna.
Rimane il fatto che si è fatto un nome sulla scena internazionale e siamo in molti ad averlo acquistato.
Il Primo Ministro l’ha regalato in più occasioni durante le visite ufficiali ed è stato persino spedito alle truppe lituane stanziate in Afghanistan, per lenire la loro nostalgia di casa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...